Pratica collaborativa


La Pratica Collaborativa è rivolta principalmente alle famiglie, per pervenire ad accordi di separazione o di divorzio nella maniera più adeguata e serena per tutti.

L’aggettivo “collaborativa” indica la compresenza di più esperti che lavorano insieme alle famiglie. La sua specificità si muove su più fronti:

  • si tratta di un metodo non contenzioso, che mette al centro le persone e i loro interessi, consentendo il raggiungimento delle soluzioni più immediate, anche se apparentemente lontanissime, senza lasciare ad esterni queste decisioni
  • si tratta di un percorso col quale si affrontano gli aspetti legati alla crisi famigliare: legali, economici e relazionali
  • si tratta di un metodo entro il quale le parti sono parte attiva del percorso, ovvero protagoniste nella proposta e nella scelta di soluzioni da condividere.

I Professionisti Collaborativi assistono i loro clienti nel principio del rispetto, della lealtà e nella massima trasparenza delle informazioni.

Scopri di piu...

Chi sono i professionisti che lavorano con i clienti? Possono concorrere più figure in base alle esigenze di ciascuna famiglia: non esiste una soluzione unica per tutti!

Avvocato

Gli avvocati di entrambe le parti devono aver conseguito uno specifico corso di formazione in Diritto Collaborativo, secondo gli standard indicati dall’International Academy of Collaborative Professionals (IACP). Gli avvocati sono tenuti alla pacifica negoziazione e ad un approccio consensuale.

Coach delle relazioni famigliari (Insomma, uno come me!)

Il suo compito è quello di affiancare il cliente, aiutandolo a prendere contatto con le emozioni del momento e soprattutto nel focalizzare gli obiettivi futuri. Il Coach deve saper anche proporre ai genitori strategie di comunicazione rispettose, oneste ed appropriate sia a loro stessi che ai loro figli, i quali, se opportuno, potranno partecipare al percorso raccontando i loro desideri e bisogni. Si premura di assicurare che i bambini restino una priorità.

Esperto finanziario

La guida e la tutela di un esperto finanziario super-partes, può rivelarsi fondamentale per gli interessi di entrambe le parti. Il suo compito è quello di proporre agli avvocati tutte le possibili soluzioni di pianificazione economica, le più appropriate e creative per il futuro dei clienti.

Specialista dell’età evolutiva

È una figura utile in caso siano coinvolti dei figli. Spesso questi ultimi si trovano in una situazione di fragilità durante la separazione dei genitori e non hanno le risorse per esprimere queste loro difficoltà. Lo Specialista sa come mettere a loro agio i più piccoli per trovare insieme una via da seguire.

Perché scegliere la Pratica Collaborativa?

Perché siete voi, insieme ai professionisti, che controllerete il procedimento; – Perché ogni parte è consigliata e assistita dal proprio avvocato e questo riduce i conflitti e le tensioni emotive; – Perché tutte le figure coinvolte lavorano assieme, come in una squadra; – Perché il procedimento collaborativo è più rapido di quello giudiziario.