Coordinazione Genitoriale: cos’è?


Definizione di Coordinazione Genitoriale

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Esistono diverse definizioni di Coordinazione Genitoriale. Vi propongo sia quella pensata da un gruppo di professionisti italiani sia quelle nordameriucane più conosciute. Infatti credo sia fondamentale comprendere come un nuovo metodo possa essere implementato nei diversi contesti istituzionali, giuridici, di welfare.

‘La coordinazione genitoriale è un sistema di risoluzione alternativa delle controversie centrato sul minorenne- bambino o adolescente.

È rivolta a genitori la cui perdurante elevata conflittualità costituisce un rischio evolutivo per i figli. Essa prevede che un terzo imparziale, professionista adeguatamente formato, aiuti i genitori altamente conflittuali a mettere in pratica la co-genitorialità attraverso l’implementazione e il mantenimento delle decisioni già assunte dall’Autorità Giudiziaria e di quelle che saranno prese all’interno del processo di Co.Ge. sulla base del riconoscimento dei bisogni dei figli.

Il Coordinatore Genitoriale, previo consenso dei genitori, potrà suggerire soluzioni, fornire raccomandazioni e, nei limiti del mandato ricevuto, assumere decisioni nell’interesse dei figli’. (Definizione porposta da un gruppo di professionisti italiani)

I punti cardine della coordinazione genitoriale:

  • alta conflittualità
  • focus sui minorenni
  • processo non riservato (concordato a priori)
  • setting strutturato
  • non valutativo
  • modelo e metodi implementativi
  • stile direttivo

Definizioni in letteratura

Il modello di coordinazione genitoriale rientra quindi tra ‘i processi di risoluzione alternativa delle dispute (ADR) per genitori (separati, divorziati, o mai sposati)’ (Carter, 2011, p.xiii) centrato sui bambini e il cui scopo principale è l’effettiva implementazione di un piano genitoriale che permetta l’effettivo rispetto dei diritti genitoriali e la messa in pratica delle responsabilità genitoriali.

‘La coordinazione genitoriale è un processo non confidenziale focalizzato sui bambini’ (Boyan & Termini, 2005, p.29) per quei genitori ‘per cui la mediazione è inappropriata a causa dell’elevato livello del conflitto o per violenza nella relazione’ (Baris et al., 2004, p.101). Ascolta le differenze con la mediazione famigliare.

Ti interessa il metodo della coordinazione genitoriale? GUARDA PROGRAMMA CORSO COORDINAZIONE GENITORIALE IN PRESENZA E ONLINE

Perchè vi parlo io di coordinazione genitoriale?

Ho conosciuto il metodo della coordinaizone genitoriale nel 2012 mentre scrivevo la mia tesi di dottorato negli Stati Uniti. Poi ho sperimentato il metodo nel mio lavoro di assistente sociale nei Comuni in cui ho lavorato e mi sono specializzata proprio con Debra Carter ideatrice del metodo integrato di coordinazione genitoriale. Ho iniziato nel 2016 ad utilizzare il metodo anche come libera professionista dopo la verifica che può essere un ottimo metodo di lavoro con i genitori altamente conflittuali nei servizi sociali. Al momento sono supervisionata da Debra Carter e continuo con le la mia formazione. Infatti, a febbraio 2018 andrò in Florica per un nuovo corso avanzato.

Guarda il programma del primo evento di AssistenteSocialePrivato: SOCIALSPEEDDATE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *