Penale minorile – Webinar ONLINE

 27,00 + IVA

Partiamo dai principi legislativi e normativi dell’area penale minorile e su come questi si dovrebbero declinare nella pratica professionale nel rispetto delle persone con le quali si lavora nel rispetto della deontologia professionale.

Descrizione

Partiamo dai principi legislativi e normativi dell’area penale minorile e su come questi si dovrebbero declinare nella pratica professionale nel rispetto delle persone con le quali si lavora nel rispetto della deontologia professionale. Attenzione alle specificità dell’ambito penale minorile non solo per l’utenza di riferimento, soprattutto per il focus e i metodi differenti da utilizzare nell’ambito penale rispetto a quello civile della Tutela Minori. Normativa, deontologia, strumenti operativi.

L’attenzione del corso sarà posta sui principi legislativi e normativi dell’area penale minorile e su come questi si declinano o si possono declinare nella pratica professionale nel rispetto delle persone con le quali si lavora nel rispetto della deontologia professionale. Il filo conduttore del percorso sarà l’attenzione alle specificità dell’ambito penale minorile non solo per l’utenza a cui si fa riferimento, ma soprattutto per il focus e i metodi differenti da utilizzare nell’ambito penale rispetto a quello civile della Tutela Minori. Questo ambito del lavoro sociale porta in sé la necessità di integrare diverse discipline e professionalità: avvocati, magistrati, assistenti sociali, psicologi, educatori, amministratori, sociologi, psichiatri, volontari, mediatori linguistici, datori di lavoro, forze dell’ordine, insegnanti, genitori. Tutti i soggetti concorrono infatti a creare i presupposti per l’avvio di un intervento psico-sociale territoriale che si basi sulla trasparenza, sulla chiarezza, sulla connessione e progettazione partecipata, sul ruolo di advocacy delle persone, sull’empowerment, sulla relazione più che su ruoli preconfezionati o interventi decisi esclusivamente dai professionisti. Nella logica relazionale il ruolo di tutti i professionisti è quello infatti di fungere da guida relazionale che accompagna le persone nella significazione degli eventi, nella focalizzazione e scoperta delle risorse personali (legami forti e deboli), sul rafforzamento delle relazioni resilienti e dell’autoefficacia.

Obiettivi e programma

Il corso avrà un focus operativo pur fornendo riferimenti teorici, conoscenze derivanti da ricerche sia nazionali sia internazionali interdisciplinari. Si tratta di uno spazio per riflettere sulle specifictà dell’ambito penale minorile rispetto a tutti quelli connessi con l’area famiglie e minorenni. Uno spazio virtuale che  connette teoria, legislazione, la pratica operativa (si mostrerà anche la modulistica proveninete dalle Autorità Giudiziarie) e modelli innovative di lavoro sociale così come accenni alle pratiche riparative.

  • Il procedimento penale: la normativa e il ruolo dei servizi del Ministero e del territorio. I punti di vista degli attori in gioco: ragazzi, genitori, avvocato, magistratura, gruppo dei pari, scuola o datore di lavoro, etc.
  • Le specificità dell’intervento professionale nel penale minorile. Le trama delle relazioni: quale ruolo per i ragazzi e la famiglia nelle fasi di intervento?
  • Cosa significa lavorare in rete nel penale minorile?
  •  La valutazione e l’accompagnamento della famiglia: dal colloquio informativo alla restituzione
  • La progettazione creativa e partecipata: i progetti consensuali e la messa alla prova

Destinatari e accreditamento

Il corso di rivolge ad assistenti sociali, educatori, psicologi e operatori  impegnati in servizi che si occupano di minori e famiglie, avvocati, studenti.

Riconosciuti 3 crediti formativi per assistenti sociali dal CNOAS (validi in tutte le regioni). A conclusione del corso – verificheremo tramite tracciature online che i partecipanti abbiano visto almeno l’80% del materiale – invieremo attestato con ID da inserire nell’area riservata.

Docente

Elena Giudice – Dottore di Ricerca, Assistente Sociale Specialista

Sono un’assistente sociale. Lavoro nell’ambito penale minorile dall’inizio del 2001 e attualmente coordino un Servizio Territoriale che si occupa in maniera specialistica di penale minorile. Per anni ho anche facilitato gruppi di genitori, ragazzi, famiglie in questo ambito e ho formato insegnanti e ragazzi anche nelle scuole con un progetto che si chiama ‘Regolarmente a rischio’. Sono responsabile di un progetto innovativo sulla diminuzione dei tempi della giustizia penale minorile “Bruciare i Tempi”. Amo unire pratica e teoria per cercare approcci sempre più applicabili alla realtà con la quale ci si confronta quotidianamente nei servizi. Dal 2009 mi occup di progettazione nell’area inclusione sociale relativa proprio al penale minorile. Leggi di più sul Progetto Bruciare i Tempi:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Sara Visentin ed Erika del Pomo tutor del corso e assistenti sociali

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Penale minorile – Webinar ONLINE”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *