Dilemmi etici e codice deontologico


Torna il v.log di Assistente sociale privato, con una riflessione relativa al rapporto tra dilemmi etici e codice deontologico.

Questa settimana è uscito il nuovo codice deontologico degli Assistenti sociali,  in vigore dal primo giugno,  che si differenzia dal precedente, nato nel 2009, in quanto è stato inserito un nuovo titolo “Responsabilità  nell’esercizio della professione” in cui si differenzia fra “Regime subordinato, ruolo dirigenziale applicato, libera professione e consulente tecniche di ufficio”.

La parte del codice deontologico secondo me più significativa la ritroviamo nella premessa:

La professione si adopera per affrontare le ambiguità e i dilemmi connaturati al suo esercizio, anche attraverso pratiche riflessive e processi decisionali orientati a risultati etici. 

La nostra professione si basa sulle relazioni, è una professione incerta, quasi mai abbiamo a disposizione tutte le informazioni di cui necessitiamo; da una prima lettura mi sembra che questo codice sia più “cittadino-centrato”.

Un punto importante riguarda proprio il fatto che come professionisti, dobbiamo imparare a gestire l’incertezza.

Il Codice considera e accoglie i dilemmi connessi all’evoluzione sociale, economica e giuridica sia locale sia globale.

Il codice deontologico non da risposte, indica una direzione dove andare nel caso mi trovo davanti ad un dilemma etico; un punto che ritroviamo è la trasparenza delle informazioni nel rapporto con l’utente; quanto si può essere trasparenti?

Ogni Codice è testimone della cultura in cui viene emanato, poiché è storicamente situato.

Si parla di dilemmi anche nel Codice; è utile avere una differenziazione della differenza tra morale, etica e deontologia.

Quando ragioniamo più teoricamente è importante fare differenze precise.

La morale è l’insieme dei valori in base alla quale la collettività e l’individuo decidono il loro comportamento e mutano in base al percorso storico nel quale si trovano. Es: il delitto d’ onore, accettato sia moralmente, che giuridicamente.

L’etica la disciplina che cerca di studiare e definire in modo oggettivo e razionale regole che consentano di distinguere i comportamenti umani in buoni (o giusti) e cattivi (o sbagliati).

La morale è un grande cappello di valori da cui poi si fa discendere l’ etica e la deontologia.

Comprendere questo è fondamentale per una lettura significativa del codice deontologico.

Il codice deontologico rappresenta l’agire professionale; questo va a tradurre i comportamenti etici per quella professione.

Dilemmi etici

Per comprendere i dilemmi etici è importante farsi domande: Sarah Banks afferma che non tutto è un dilemma etico, questi infatti sono molto specifici e si distinguono in dilemmi, questioni e problemi etici.
Questa differenza è fondamentale perché nel momento in cui comprendo cosa ho davanti, so dove cercare risposte sufficientemente buone,

I dilemmi sono di una complessità emotiva e cognitiva importante, es se fossi nata prima della legge sull’aborto, e qualcuno mi chiedeva di abortire io l’avrei aiutato, non ho nessun dubbio.

Che parte faccio prevalere nel nostro lavoro? la parte normativa o l’etica.

Sarah Banks dice di non fare di tutto un dilemma, ma di collocare sempre la situazione in base alle responsabilità professionali.

Es: in una supervisione mi è capitato che una professionista lamentava il fatto che il sindaco di un paese le ha chiesto di an dare casa per casa per capire come stavano le persone. La domanda è: è nel suo ruolo professionale?

Esistono poi scelte moralmente difficili, come scegliere di aiutare una ragazza ad abortire quando l’aborto è negato. Questo secondo me è un problema etico

Facciamo attenzione a non far diventare tutto un problema o un dilemma etico.

Che cos’è un problema etico? Il problema etico presenta due risposte fra loro concorrenti, ma non adeguate, di cui una rappresenta il male minore.

 

Questi principi risultano fondamentali per attuare una buona pratica professionale e il Codice deontologico può sostenerci nel orientarci nell’incertezza tipica della nostra professione.

 

SE TI INTERESSA L’ARGOMENTO NON PERDERE LA PROMOZIONE DEONTOLOGICA, COMPRENSIVO DI DUE CORSI”SALA DAGLI SPECCHI” E “RESPONSABILTIA’ LEGALE”  CHE SI CONCENTRANO SULLA DEONTOLOGIA PROFESSIONALE.

GUARDA TUTTI I VIDEO SU YOUTUBE

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *