C’è qualcuno nel buio


Torna la rubrica #sipuòfare di Sabrina Ritorto nel v-log di assistente sociale privato.

 

“Il terremoto. Che paura ho avuto! Ma ora quella paura sembra le abbia infuso una forza enorme”.

La paura è una emozione che dobbiamo lasciare che i nostri figli provino. Non dobbiamo proteggerli, difenderli, faremo loro solo del male, un male che come in questa situazione , il terremoto , avrebbe potuto uccidere Elisa se non avesse saputo dove attingere dentro di se e trovare la forza per affrontarla.
Se permettiamo loro di conoscerla, avvicinarla, di parlarne allora sapranno, crescendo, che ci sarà possibilità di avere giorni migliori.
Il terremoto così come molte altre cose possono non essere prevedibili ed è per questo che i genitori spazzaneve dovrebbero pensarci bene.

“C’è qualcuno nel buio”
Paola Zannoner
Colli lunghi libri

Cosa ne pensi?

GUARDA TUTTI I VIDEO SU YOUTUBE

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *