Centro operativo comunale “C.O.C”


Torna il v- log di Assistente sociale privato;

oggi parliamo d un argomento molto attuale insieme a Domiziana, un’ assistente sociale di un piccolo comune del Friuli Venezia Giulia:

Il CENTRO OPERATIVO COMUNALE è obbligatorio su tutto il territorio ed è stato attivato per far fronte all’emergenza Covid-19.

Il COC comprende un l lavoro sinergico fra sindaco, assistente sociale e protezione civile.

L’iter che ha condotto alla nascita del COC, ha preso forma da  un primo incontro telefonico per condividere ruoli funzioni e compiti ,e soprattutto per farci conoscere e spiegare il perché ad oggi molti nostri servizi sono stati sospesi.

Ad oggi tramite  il COC sono stati attivati molti servizi, ad esempio,  i pasti a domicilio che vengono portati dalla protezione civile.

Come arrivano le segnalazioni?

La protezione civile riceve la segnalazione della situazione di emergenza  tramite un numero verde o  il comune;

una volta che queste segnalazioni arrivano, noi assistenti sociali verifichiamo se queste persone sono già state prese in carico dal servizio sociale.

Se la situazione è stata già presa in carico,  iniziamo a lavorare per un intervento sociosanitario sinergico. sennò diamo il rimando al cittadino di chiamare il medico di base; lavorando in questo modo possiamo avere bene in mente quelli che sono i bisogni delle persone.

Noi in servizio siamo sempre presenti e a disposizione dei cittadini.

Quali sono le vostre esperienze in comune?

IL Coc è stato attivato?

GUARDA TUTTI I VIDEO SU YOUTUBE

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *