Chi ha spostato il mio formaggio?


orna la rubrica#libridanonperdere nel v-log di Assistente sociale privato.
.
Oggi voglio presentarvi un libro di coaching: Chi ha spostato il mio formaggio?
.
Nel libro la domanda centrale è:

Che cosa faresti se non avessi paura?

La paura, ci blocca, non ci permette di vedere lucidamente le nostre opportunità
.
Il libro parla di quattro protagonisti, due gnomi e due topolini, che si trovano ad affrontare una situazione di crisi: i gnomi l’affronteranno in un modo, e i topolini in un altro.
.
Di fronte ad un cambiamento, ad una problematica c’è chi decide di rimanere fermo e far tornare tutto come prima, ed anche questa è una scelta; la scelta di non fare.

Ci sono coloro che, invece, accettano il cambiamento, che non lo vivono passivamente, ma traggono il buono da questo.

Non vi dirò chi tra gnomi e topolini accetterà o subirà il cambiamento, ma vi dico giornalmente anche io mi pongo questa domanda

Cosa farei se non avessi paura?

Perché sono bloccata qui?

Ecco!!! vi invito a porvi questa domanda, a chiedervi se la vostra paura è funzionale, cosa vorreste fare senza di essa, chi sareste,

Non lasciamo che la paura ci blocchi in un punto di non ritorno.

Questo libro ci spinge  riflettere sulle conseguenze che la paura ha nella nostra quotidinietà, nelle occasioni sprecate per paura di fallire.

Non provare, non agire è già una scelta.

Non subite passivamente, ma scegliete di essere, di esistere.

Nel libro si dice “Quando ti muovi oltre le tue paure ti senti libero”.

Non restate in gabbia, muovetevi!!!!!

Ricordatevi che la non scelta è comunque una scelta.
.
Buona lettura.
.
.
.
Www.assistentesocialeprivato.it.

Cosa ne pensi?

GUARDA TUTTI I VIDEO SU YOUTUBE
.

 

 

 

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *