Non ci resta che riflettere su di noi


Torna il v-log di Assistente sociale privato, oggi con Giulia Viti parliamo di un tema molto particolare “Nìon ci resta che riflettere su di noi”, in questo periodo particolare.

 

“Chi sono io”? “Cosa voglio realmente?”, due delle domande che durante questa fase tutti ci siamo posti.

Il lockdown ci ha portato a stare soli, a casa, a mettere in risalto tutti quegli aspetti che fino ad oggi, a causa della vita frenetica che abbiamo non abbiamo mai preso in considerazione.

Io ad esempio, che sono abituata a stare sola inizialmente non ho subito la solitudine, adesso invece che la quarantena  è quasi finita inizia a mancarmi il poter uscire, il poter vedere  gli amici e i famigliari.

In questo periodo mi sono resa conto che mi piace andare all’essenza delle cose, nella vita  normale, devo sempre pensare a tante cose di contorno, come ad esempio viaggiare, uscire, con il lockdown invece ho capito che amo la routine e ” sentirmi” parte di uno spazio.

Avere un luogo in cui tornare, fino ad oggi, non è mai stata una mia priorità, con questa quarantena ho capito che mi piace avere un luogo sicuro; il  ” mettere radici” non mi spaventa più.

Con questa quarantena, mi sono resa conto che adoro delle cose che prima non tenevo in considerazione.

Se tutti capiscono che cosa sanno fare, che cosa amano fare, in questa fase, senza sensi di colpa, è stato un periodo ben speso.

Io ad esempio ho imparato a mettere paletti, ad essere serena, a definire dei confini. con il mio  lavoro, ma anche nella vita personale.

Come mettere i confini con gli utenti?

Il problema non è come il problema è farlo!  è importante capire come noi possiamo lavorare meglio, con delle regole precise, conciliando l’utile al dilettevole.

Guardare il lato positivo in tutto, è giusto. ma nessuno ha voluto una pandemia.

Nulla succede per caso.

Che funzione ha, questa situazione nella mia vita?

Chiediamoci cosa questa pandemia vuole dirci! Cosa possiamo rimettere in gioco di noi, della nostra vita, del nostro lavoro,

Siamo nel posto giusto?

Tu come hai vissuto il lock down?

GUARDA TUTTI I VIDEO SU YOUTUBE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *